Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale
Segui con i feed RSS Blog

Dieta

di Antonio Lice

Blog dieta Che fatica entrare in forma: ne varrà la pena?

Un po' di moto fa bene, anche se all'inizio non si direbbe

Quando ci si riavvicina all'attività fisica dopo anni di dolce far niente, la cosa più comune che possa accadere è faticare le pene dell'inferno. Ma poi parrebbe anche passare...

4 di 5
Un po' di moto fa bene, anche se all'inizio non si direbbe Thinstock

«Bene, mi pare di poter dire che ce l’abbiamo fatta: sono riuscito ad arrivare alla fine del post ancora vivo… non l’avrei dato per scontato, all’inizio.
Come? Avevo parlato di due considerazioni? Ah, giusto: per quanti si lamentano che correre è dura, sappiano che li capisco benissimo e che hanno tutta la mia comprensione. Ne parliamo comunque tra qualche post, amici miei, tanto di qua per un po’ non ci sposta nessuno.»

 
Così c’eravamo lasciati qualche livello fa, ripromettendoci di fare il punto della situazione a breve distanza. E difatti eccoci qua, ancora al nostro posto, per riprendere le file del discorso relativo alla corsa come elemento più che utile per la nostra salute. Qualcuno di voi si starà chiedendo se ci sia stato qualche miglioramento o se veda ancora gli uomini degli altipiani corrermi accanto. Devo dire che mi aspettavo una progressione più veloce, ma non posso certo lamentarmi: in questo mesetto e mezzo sono riuscito a completare il mio percorso in un tempo gradualmente migliore, anche se ancora non possiamo neppure lontanamente parlare di prestazioni degne di essere anche solo menzionate in un circolo di runners.
Il fatto è che a me non importa nulla delle performance atletiche, a me interessa unicamente riottenere lo stato di salute perso con questi quattro mesi di stop dai parquet, punto. Del resto, penso che sarete d’accordo con me che quel che conta sia stare bene e non obbligatoriamente scalare le classifiche del fondo locale. Certo, c’è una marea di gente che corre per il puro piacere di farlo e soffre quando non può correre. Io, al contrario, faccio parte della schiera di quanti starebbe benissimo sul divano a leggere qualche bel saggio o un bel poliziesco e per natura soffre più correndo che stando a riposo. Inoltre, da buon sostenitore dell’attività fisica come strumento di benessere e valido supporto di una sana alimentazione, sono fermamente convinto che non sia necessario strafare per ottenere i benefici di un buon movimento.
 
Credo, in fin dei conti, che questo stop dai campi di basket non sia venuto solo per nuocere. Mettendomi nelle condizioni di chiunque, mi sta permettendo di sperimentare la fatica di chi si cimenta per la prima volta con un po’ di impegno fisico e mi consente di toccare con mano la difficoltà di raggiungere una condizione un pelo sopra il livello post mortem.
Avremo di che parlarne…
Per il momento un saluto e alla prossima
 
Dr Antonio Lice
www.antoniolice.it

Pubblicato il: 24-09-2014
Di:
FONTE : -

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.

Gli ultimi articoli del blog:
Qui una volta era tutta campagna. 18-nov Qui una volta era tutta campagna.
Una pallottola spuntata o, meglio, da spuntare 04-nov Una pallottola spuntata o, meglio, da spuntare
Il mondo è andato avanti. A volte bene. 21-ott Il mondo è andato avanti. A volte bene.
Il libretto delle istruzioni mancante. 07-ott Il libretto delle istruzioni mancante.

Vedi tutti gli articoli


Segui con i feed RSS Segui il blog con i feed RSS