Expo 2015

Expo 2015

Speciale nutrire il Pianeta
Vai allo speciale

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale
Segui con i feed RSS Blog

Beauty

di Roby e Alberta

Blog BeautyTips Pelle

Benvenute, prime macchie

Sono arrivate all'alba dei 35. Alcuni direbbero che sono fortunata. Troppo tardi per correre ai ripari? Macché. Basta avere le armi giuste.

3.5 di 5
Benvenute, prime macchie Thinstock

Me ne sono accorta stamattina, mentre spalmavo sul viso la crema da giorno. Quattro piccole macchioline scure campeggiano indisturbate sulla fronte, vicino all’attaccatura dei capelli, sulla punta del naso, sulla guancia destra e vicino al labbro.

Prima non c’erano, ne sono sicura. Sarà colpa del sole? Io mi proteggo sempre, ma non si sa mai. Potrebbe centrare la mia acne adolescenziale: forse la brutta abitudine di schiacciare i brufoli non mi è stata perdonata.

E poi c’è il discorso pillola anticoncezionale, che punteggia la pelle di macchie senza bisogno di esporsi al sole. Gli ormoni sovraeccitano i melanociti e li rendono più sensibili all’azione del sole, che tende a intensificarne il colore. Questo tipo di discromie tendono a sparire d’inverno, per poi rispuntare con le belle giornate.

Aspetterò. Se invece non se ne vanno, mi conviene rivedere la mia beauty routine, aggiungendo qualche prodotto specifico per le macchie.

L’alleato principale è la vitamina C: ha un buon effetto depigmentante, accelera il ricambio cellulare contrastando la perdita di uniformità e restituendo alla pelle omogeneità e lucentezza. Inoltre previene la ricomparsa delle macchie. Le si affiancano la glicirrizina (estratta dalla liquirizia), un potente inibitore della tirosinasi, l’acido ellagico (contenuto nel melograno), che previene la pigmentazione indotta dai raggi solari, l’estratto floreale di Bellis perennis, che agisce sul processo di melanogenesi, la vitamina E, antiossidante, l’acido ialuronico, che leviga e uniforma l’incarnato.

Immancabili gli attivi esfolianti, specialmente alfa- idrossiacidi, che favoriscono il distacco degli strati esterni dell’epidermide, stimolando il rinnovamento della pelle e facilitando la penetrazione delle sostanze.

E il make up? Per il camouflage è presto. Se le macchie sono piccole e circoscritte, si può optare per i correttori normali, da abbinare al fondotinta scelto in base al tipo di pelle. Le formulazioni migliori sono quelle in crema, compatte o fluide. Si applicano sulla discromia sfumandoli in modo da rendere invisibile il margine della correzione, si fissano con un velo di cipria trasparente e infine con il fondotinta.

Per una copertura più leggera ci sono le creme colorate o le più moderne BB Cream: contengono pigmenti non coprenti che si fondono naturalmente con la pelle, per una maggiore lucentezza e omogeneità, in più hanno qualità trattanti e nutritive. 

Pubblicato il: 03-09-2014
Di:
FONTE :

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.

Iscriviti alla newsletter di Beauty Tips
Gli ultimi articoli del blog:
A Natale tutte principesse: coloriamoci di rosa 23-dic A Natale tutte principesse: coloriamoci di rosa
Le “belle” ragioni di un libro 16-dic Le “belle” ragioni di un libro
Occhi puntati sul sorriso 09-dic Occhi puntati sul sorriso
C'è profumo di profumo nell'aria 02-dic C'è profumo di profumo nell'aria

Vedi tutti gli articoli


Segui con i feed RSS Segui il blog con i feed RSS