Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale
Segui con i feed RSS Blog

Beauty

di Roby e Alberta

Blog BeautyTips capelli

Chiome in vacanza

Al mare, si sa, soffrono. Ma se si inizia a prendersene cura ancora prima di partire, anche per loro questa potrà essere finalmente una bella estate.

3.5 di 5
Chiome in vacanza Thinstock

Come tutti sto contando i giorni. Pochi ancora e sarò sulla spiaggia. Contenta io, un po’ meno i miei capelli. Chiunque del resto abbia avuto a  che fare con sole, sabbia, salsedine, vento, in una parola con il mare, sa che le chiome non applaudono di certo per la scelta della meta vacanziera.

Sta di fatto che ogni anno parto con la capigliatura in ordine e ritorno con un indisciplinato groviglio ispido e senza colore. Ma questa volta ho deciso di giocare meglio le mie carte. Ho chiesto aiuto, con un certo anticipo, a Christian Colombo che ha un salone in un punto nascosto ma prezioso nel centro di Milano. Il suo primo consiglio? Fissare un appuntamento tre settimane prima della partenza per una spuntatina che elimini le punte, la parte più impoverita e debole del capello, quella che rischia di rovinarsi ancora di più con le ripetute e forti aggressioni estive.

In realtà visto che i miei capelli in questo periodo non godono di ottima salute alla spuntatina Christian ha preferito un taglio più drastico in modo da eliminare le parti sfibrate che mal sopporterebbero sole e bagni in mare. Tagliare serve, però non basta: bisogna preparare il capello perché possa affrontare sano, forte e vitale l’azione inaridente dei raggi e della salsedine. In salone Christian propone impacchi rigeneranti a base di cortecce di piante con aggiunta di semi di lino, orzo, soia e arnica, una miscela naturale che nutre e rafforza.

A casa ci sono le maschere: nutrienti e ristrutturanti, si possono usare in maniera intensiva, anche tre volte la settimana, perché il capello faccia buona scorta di idratazione, nutrimento e morbidezza in previsione dello stress che dovrà subire in vacanza.

Il colore? Ideale farlo una settimana prima della partenza in modo che la chioma abbia tempo di riprendersi, prima dei tuffi, da un trattamento inevitabilmente aggressivo. Gesti virtuosi ai quali ne devono seguire altri una volta arrivate a destinazione. Christian consiglia di mettere in valigia un prodotto protettivo (ne esistono di leggerissimi che non ungono e non appesantiscono) al quale io aggiungo un cappello da mettere in testa nelle lunghe passeggiate sotto il sole: è dato ormai certo che la caduta autunnale dei capelli dipende dall’overdose di raggi estivi. Più se ne prende, quindi, più la conta diventa dolorosa.  

Non possono mancare poi shampoo, balsamo e maschera e volendo un olio per un impacco super-ristrutturante da tenere tutta notte e togliere al mattino con il primo tuffo. Ricordandosi sempre, non sono ammesse deroghe, di sciacquare a lungo i capelli sotto l’acqua dolce dopo ogni bagno in mare: la salsedine secca, sfibra e scolora e per tanto meno resta a contatto con il capello meglio è.
 

Chiome in vacanza Redazione
Pubblicato il: 09-07-2014
Di:
FONTE :

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.

Iscriviti alla newsletter di Beauty Tips
Gli ultimi articoli del blog:
A Natale tutte principesse: coloriamoci di rosa 23-dic A Natale tutte principesse: coloriamoci di rosa
Le “belle” ragioni di un libro 16-dic Le “belle” ragioni di un libro
Occhi puntati sul sorriso 09-dic Occhi puntati sul sorriso
C'è profumo di profumo nell'aria 02-dic C'è profumo di profumo nell'aria

Vedi tutti gli articoli


Segui con i feed RSS Segui il blog con i feed RSS