Expo 2015

Expo 2015

Speciale nutrire il Pianeta
Vai allo speciale

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale
Segui con i feed RSS Blog

Cibus

di Riccardo Cominardi

Blog cibus Secondo piatto

Terrina di ceci e mandorle con cipolla di Tropea confit

Un secondo piatto total green, dalle consistenze morbide ma dai sapori decisi.

3.5 di 5
Terrina di ceci e mandorle con cipolla di Tropea confit Valeria Airoldi

Conoscendomi ve ne accorgerete dunque tanto vale che ve lo riveli subito: mi piacciono i contrasti. Di sapori, di consistenze, di... gusto! In questa ricetta ho voluto contrapporre il piccante del rafano alla dolcezza della terrina di ceci. Ho scelto di utilizzare il latte di soia perchè risulta per molti più digeribile del latte vaccino e rende il piatto ancora più leggero.

Ingredienti (dosi per 4 persone):
120 g farina di ceci
400 litro acqua fredda
il succo di 1/2 limone
1/4 bicchiere d'olio extra vergine
Paprika dolce q.b.
Sale e pepe
20 g mandorle a lamelle tostate in forno
1/2 cipolla di Tropea
80 ml latte di soia
1 cucchiaino di lecitina di soia
Rafano q.b.

Procedimento:
Avvolgere la cipolla di Tropea (con la buccia) in un foglio di carta d'alluminio e cuocere in forno per un'ora circa a 170 gradi.
Stemperare la farina con l'acqua fredda. Aggiungere l'olio, la paprika, salare e pepare.Cuocere in un pentolino sino ad ottenere un composto dalla consistenza soda.
Versare in uno stampo da plumcake e cuocere in forno a 170 gradi per 35 minuti. Togliere dal forno e abbattere. Amalgamare il latte di soia con la lecitina, il rafano e qualche goccia d'olio d'oliva. Montarlo con un frullatore ad immersione sino ad ottenerne una schiuma ben sostenuta. Tagliare la terrina in rettangoli e scaldare a bagno maria o in forno combinato a 90 gradi. Adagiare sul piatto, coprire con le mandorle tostate, uno spicchio di cipolla e finire con la schiuma di soia.

Occhio alla salute:
Le mandorle sono una buona fonte di proteine, di fibra e di acidi grassi insaturi, oltre che di minerali e vitamine.
Il loro consumo regolare (una porzione da circa 20 g al giorno) può abbassare i livelli di colesterolo LDL, riducendo il rischio di malattie cardiovascolari.
Le mandorle contengono acidi grassi insaturi omega-3 e omega-6 che aiutano, tra gli altri, a controllare i processi infiammatori, mentre le fibre facilitano il transito intestinale. Infine, sono ricche di minerali come calcio, magnesio, potassio e contengono molta vitamina E, un potente antiossidante.
 

 

Pubblicato il: 19-05-2014
Di:
FONTE : www.riccardocominardichef.com; dott.ssa Emanuela Russo - dietista presso la clinica Sant'Ambrogio di Milano

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.

Gli ultimi articoli del blog:
Gunkan di salmone 16-dic Gunkan di salmone
Semifreddo rapido ai mirtilli con salsa al tè verde 02-dic Semifreddo rapido ai mirtilli con salsa al tè verde
Calamari con crema di piselli, patate violette e pistacchi 11-nov Calamari con crema di piselli, patate violette e pistacchi
Tagliolino di zucchine allo zafferano con scaloppa d'orata 28-ott Tagliolino di zucchine allo zafferano con scaloppa d'orata

Vedi tutti gli articoli


Segui con i feed RSS Segui il blog con i feed RSS