Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale
Segui con i feed RSS Blog

Beauty

di Roby e Alberta

Blog BeautyTips Corpo

Cellulite: questione di mentalità

Basta con il dare la colpa alla pillola, al metabolismo lento, ai geni di mammà. Dobbiamo darci da fare. Senza più scuse.

4 di 5
Cellulite: questione di mentalità Thinstock

Pensavamo di sapere già tutto. Che la cellulite può colpire chiunque, anche le magre. Che cancellarla non si può, ma attenuarla sì (basta non ridursi all’ultimo momento). Che ricoprirsi di fango quando sboccia la primavera serve a poco, se durante l’inverno ce ne siamo fregate. Pensavamo di averla ormai in pugno, la cellulite. Invece nei giorni scorsi mi è capitato tra le mani un interessantissimo opuscolo curato da dermatologi dell’Isplad, per conto di O.N.Da (Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna) e ICIM International-BioNike.

Un pool di esperti, dal nutrizionista al dermatologo, fino allo psicologo (perché, anche se ci scoccia ammetterlo, più la cellulite avanza, più l’autostima affossa), sciorina in poco più di una ventina di pagine trucchetti, segreti ed errori più comuni.

Non avevo mai pensato, per esempio, che essendo la cellulite un problema di circolazione, i miei amati jeans seconda pelle potessero essere un vero attentato, così come le cinture che stringono in vita e i gambaletti che strizzano i polpacci. Anche se ingannano sulla taglia, insomma, gli indumenti costrittivi alla fine fanno più male che bene.

E che dire delle scuse più diffuse per non ammettere che contro la cellulite facciamo ben poco? C’è chi fuma, non beve un goccio d’acqua tutto il giorno, non si schioda dalla sedia e mangia cibo spazzatura, e poi se le cellule adipose si ribellano, dà tutta la colpa alla pillola anticoncezionale (alzi la mano chi non l’ha fatto almeno una volta).  

Ho scoperto che non devo per forza rinunciare all’acqua frizzante (che adoro): il gas disciolto nell’acqua non influisce sul ricambio idrico. Che posso mangiare la frutta secca, senza esagerare, perché noci, nocciole, mandorle e pistacchi apportano acidi grassi essenziali e potassio. Che il nuoto e l’acquagym sono meglio di camminata e corsa, perché l’acqua è una massaggiatrice eccezionale. Insomma, non abbiamo scuse. E non c’è crema che tenga. Dobbiamo cambiare mentalità. E adesso scusate, vado in piscina. 

Pubblicato il: 14-05-2014
Di:
FONTE :

© 2021 sanihelp.it. All rights reserved.

Iscriviti alla newsletter di Beauty Tips
Gli ultimi articoli del blog:
Torna di moda l'eyeliner alla Twiggy 28-mag Torna di moda l'eyeliner alla Twiggy
Peli, ciccia, tatuaggi: a cosa diremo addio dopo il lockdown 21-mag Peli, ciccia, tatuaggi: a cosa diremo addio dopo il lockdown
Capelli: cosa fare in attesa del parrucchiere 14-mag Capelli: cosa fare in attesa del parrucchiere
Mascherina: mai più senza. Come proteggere la pelle 07-mag Mascherina: mai più senza. Come proteggere la pelle

Vedi tutti gli articoli


Segui con i feed RSS Segui il blog con i feed RSS